* MOSTRA Collettiva / RIFLESSI. TRASPARENZE. Peter BARTLETT, Edi MAGI, Sarah MIATT Dipinti, manufatti HOME / LA GALLERIA / LE NOSTRE ESPOSIZIONI / CALENDARIO / PRESS / CONTATTI
* COPERTINA



* DATE
Dal 25 marzo (inaugurazione ore 10:00) al 12 aprile 2011




* ARTISTI

Peter BARTLETT, Edi MAGI; Sarah MiATT


* DESCRIZIONE


COMUNICATO STAMPA
La Galleria Elle Arte di via Ricasoli, 45 comunica che
venerdì 25 marzo 2011 alle ore 18,00 sarà inaugurata la mostra
RIFLESSI,TRASPARENZE
PETER BARTLETT, EDI MAGI, SARAH MIATT
DIPINTI, MANUFATTI

La collettiva raccoglie le opere di tre artisti che vivono e lavorano in Toscana: Bartlett e Miatt, inglesi, espongono dipinti ad olio, pastelli e tecniche miste; Magi, nativa di Arezzo, mostra raffinate e preziose ceramiche.
Il sodalizio artistico fra i tre autori crea un armonioso percorso espositivo, coniugando le trasparenti tinte delicate delle opere della Miatt, con i riflessi delle ceramiche invetriate della Magi, caratterizzate ora da sfumature dal bianco all’avorio, impreziosite da lievi dorature, ora decorate con smalti che richiamano le tinte calde e solari dei pastelli e dei collages di Bartlett.
Nelle opere più recenti di Edi Magi le superfici lisce e nude sono arricchite da volumi e rilievi, interrotte da graffi, tracce, impronte, trame a volte perfettamente geometriche, altre morbidamente ondulate. Il pezzo così realizzato diventa una sorta di fusione tra scultura e pittura, dove forma e decoro, tecnica e creatività si integrano in armonioso equilibrio. Ogni oggetto della sua collezione é unico, ideato e realizzato dall’artista interamente a mano
Bartlett propone le sue opere più recenti ( tecniche miste, pastelli, oli , collages) nelle quali si fondono evanescenti elementi figurativi e moduli geometrici, caratterizzati dalla sovrapposizione di diversi materiali con sorprendenti effetti cromatici e materici.
Nelle opere della Miatt, tutte di recente produzione, si uniscono in una sintesi viva e vibrante la tradizione inglese dell’arte grafica e quella mediterranea del colore. Gli oggetti e i paesaggi ritratti nei suoi lavori costituiscono la sua metafora dell’infinito trascorrere del tempo, un ritorno alle origini nel quale la memoria talvolta si stempera nel sogno , producendo magiche visioni.
Venerdì 25 e sabato 26 gli artisti saranno presenti in galleria.


La mostra si protrarrà fino al 12 aprile 2011
Ingresso libero. Orari 16.30/19.30 (Chiuso Domenica )
Per informazioni tel. /fax 091-6114182; e-mail: ellearte@libero.it.
www.ellearte.it



* OPERE