* MOSTRA Collettiva / "La meta è partire. Diari di viaggio" HOME / LA GALLERIA / LE NOSTRE ESPOSIZIONI / CALENDARIO / PRESS / CONTATTI
* COPERTINA



* DATE
Dal 25 gennaio (inaugurazione ore 16:30) al 14 febbraio 2019




* ARTISTI

Pedro CANO, Cristiano GUITARRINI


* DESCRIZIONE

 “LA META E’ PARTIRE”
diari di viaggio

Acquarelli di Pedro Cano
Oli di Cristiano Guitarrini

25 gennaio- 14 febbraio 2019
 
Le opere di due autori di diversa generazione [Pedro Cano, Blanca ( Murcia], 1944] e Cristiano Guitarrini [Bracciano (Roma),1977], uniti da un profondo sodalizio umano e artistico, sono poste a confronto sul tema del legame tra pittura e viaggio.
Il denominatore comune emerge nella rappresentazione di immagini che costituiscono
un ideale quaderno di viaggio e, allo stesso tempo, la suggestiva evocazione di luoghi dell’anima.
Gli acquarelli di Cano sono pagine luminose che documentano i percorsi di un grande viaggiatore: Roma,Palermo, Matera, Ragusa, Pompei, Cordoba, Il Cairo, Palmira, Meknes, Atene, Marrakesh,Leptis Magna, Cireneed altre suggestive tappe dei suoi itinerari intorno al mondo.
L’immediatezza della tecnica cristallizza l’emozione, la coglie nell’attimo in cui nasce e ci regala frammenti vivi e brillanti, distillati di una poetica capace di racchiudere in un piccolo spazio lo spirito di un luogo.
Carte preziose impregnate dell cifra stilistica di un grande artista che del viaggio ha fatto uno dei suoi canoni esistenziali.
Gli oli di Guitarrini raccontano i luoghi delle origini, Bracciano e Roma, ma soprattutto l’amore dell’artista per la sua città di elezione: una Palermo sfumata e addolcita dalla nostalgia che diventa musa ispiratrice, meta del sogno, racconto di emozioni e ricordi.
Ed ecco le “visioni di Palermo” che non sono cartoline celebrative della sua bellezza,
bensì i luoghi filtrati dal sentimento dell’autore.
Guitarrini ritrae una città sognata, immersa in un’atmosfera peculiare e inedita che stupisce e commuove, mostrandoci luoghi che ci sembra di vedere per la prima volta e che non possiamo non amare.

La mostra potrà essere visitata dal lunedì al sabato dalle 16,30 alle 19,30.




* INFORMAZIONI

 

* OPERE